fbpx
Scroll to top

Melanzane grigliate sott’olio fatte in casa: la ricetta per un antipasto delizioso

Per la corretta conservazione di sott’oli e di conserve fatte in casa Sagra vi invita a leggere con attenzione le linee guida del Ministero della salute.

Le melanzane grigliate sott’olio sono una ricetta semplice e golosa. Sono ottime per un antipasto o uno stand up accompagnato da crostini di pane agliato.

Per preparare questa conserva saporita servono melanzane di stagione e un buon olio EVO.

Per le melanzane grigliate puoi scegliere, per esempio, l’ olio extra vergine d’oliva Sagra Classico che, con il suo gusto equilibrato, è perfetto per esaltare i sapori senza coprirli.

Seguici in questo articolo e scoprirai una ricetta da leccarsi i baffi.

Le melanzane: un nome, una storia

Prima di addentrarci nella preparazione delle melanzane grigliate sott’olio, scopriamo brevemente la strana storia della melanzana, un ortaggio dal passato molto più complesso di quello che immaginiamo. 

Essendo stata importata in Europa dagli arabi, il nome con cui viene conosciuta in occidente inizialmente è “badingian”, al quale, in Italia viene aggiunto il prefisso “melo”. Diviene quindi “melo-badingian” per poi evolversi in “melnagiana” e trasformarsi infine in “melanzana”.

Le origini

Non sappiamo di preciso quali siano le origini delle melanzane, ma pare che questo ortaggio fosse già coltivato in epoca preistorica e, diffuso nell’antichità, in Cina e in tutta l’Asia meridionale. 

Probabilmente in epoca Greco-Romana la melanzana non era invece ancora conosciuta in Europa perché nei documenti storici dell’epoca non viene citata.

Furono gli arabi, nel XV secolo, a introdurre la melanzana nelle zone più calde dell’Europa occidentale. Prima approdò in Spagna e poi in Italia, precisamente in Sicilia che, ancora oggi, detiene il primato di coltivazione di melanzane a livello nazionale.

La melanzana in Oriente

Essendo originaria del sud-est asiatico, la melanzana, ha avuto una storia da protagonista medio-orientale, per le quali da secoli è considerata un ortaggio prelibato e vi sono legati diversi aneddoti.

Si raccontava che la donna che avesse saputo preparare le melanzane in mille modi diversi sarebbe stata degna moglie di un sultano. Se avesse avuto solo cinquanta ricette per prepararle, avrebbe sposato un emiro, e se le avesse cucinate solo in dieci modi diversi, avrebbe avuto un marito povero e poco raccomandabile.

Ed ecco che le ricette per la preparazione delle melanzane hanno riempito libri di cucina orientali.

La melanzana in Europa

Per molti anni, in Europa, non c’è stata una gran cultura sulla preparazione delle melanzane. 

Tra il XV e il XVI secolo nacquero credenze nefaste riguardo il consumo delle melanzane. Questi ortaggi non possono essere consumati crudi, a causa della loro scarsa digeribilità e di una sostanza che può risultare tossica (la solanina). 

Non esistendo, in Europa, grande esperienza sulla preparazione delle melanzane si pensava che il loro consumo potesse addirittura portare alla pazzia. Così le povere melanzane diventarono famigerate in modo assolutamente immeritato. Venivano consumate in salamoia o relegate a mera decorazione.

Per questo motivo, le melanzane,  appariranno nei libri di cucina europei sono nel XIX secolo, quando sono diventante un vero gioiello gastronomico, tanto ricco di varietà quanto indicato per la dieta mediterranea.

oliva da spemitura

In Italia

In Italia, da un paio di secoli, siamo diventati talmente bravi a preparare le melanzane, che è diventato un alimento tipico della dieta mediterranea.

Melanzane alla parmigiana, ripiene, gratinate, al forno con carne e così via…  abbiamo scoperto che accostandole ai sapori tipici della nostra cucina si creano connubi gastronomici a dir poco divini!

RICETTA

Come preparare le melanzane grigliate sott’olio?

Per questo tipo preparazione si prestano bene delle melanzane abbastanza grandi come per esempio le melanzane Globose Nere. Vediamo adesso come preparare le melanzane grigliate sott’olio in casa!

Ricordiamo di leggere attentamente le linee guida del Ministero della salute per la  corretta conservazione di sott’oli e di conserve fatti in casa.

Ingredienti

Utensili

PROCEDIMENTO

Ricetta per preparare le melanzane grigliate sott’olio

Lavare le melanzane sotto acqua corrente e eliminarne con un coltello le estremità. Tagliare le melanzane a fette (mezzo centimetro circa).

L’acqua di vegetazione

Porre le melanzane in uno scolapasta e cospargerle di sale grosso. Lasciarle riposare per due ore in modo che perdano l’acqua di vegetazione. Sciacquarle e asciugarle con un canovaccio pulito.

La preparazione

Scaldare bene la piastra. Disporre le fette di melanzane sulla piastra a fuoco medio. Cuocerle circa 3 o 4 minuti per lato.

Porre le melanzane grigliate in un vassoio e lasciarle freddare. Una volta che le melanzane sono a temperatura ambiente porle in una pirofila abbastanza grande. Cospargere le melanzane con abbondante olio EVO. Tritare il prezzemolo e l’aglio privandolo dell’anima. Condire le melanzane con il prezzemolo e l’aglio tritati.

Porre delicatamente le melanzane nei barattoli di vetro precedentemente sterilizzati.Coprire il contenuto dei barattoli con olio EVO fino a riempirli. Dato che le melanzane assorbono l’olio, riabboccarlo al bisogno, prima di chiudere i barattoli ermeticamente.

Varianti

La nostra ricetta è la più classica e semplice ma puoi arricchire la tua conserva sott’olio con altre spezie. Ad esempio puoi usare la menta, che si sposa benissimo con il sapore della melanzana, il peperoncino per donargli una nota piccante o del pepe nero in grani.

A questo punto non resta che gustarle! Buon appetito! 😋

Trucchi e tecniche