fbpx
Scroll to top

Da strategia spezza fame a momento di ricarica per gli sportivi: la merenda dei campioni

Ma lo sapevate che fare uno spuntino al giorno riduce il senso il fame ai pasti principali, mantiene costanti i livelli di glicemia durante la giornata e ci consente di mangiare meno la sera?

Ebbene sì, meglio se la merenda è fatta in casa, bilanciata e costituita prevalentemente da una fonte proteica di elevato valore biologico (parmigiano) e di grassi buoni come quelli dell’olio extravergine, nutrienti che mantengono la sazietà più a lungo e danno la giusta energia a chi pratica attività fisica! Infatti, mangiare uno snack industriale a fronte di pane e olio o un pezzo di focaccia con del parmigiano, anche se a parità di calorie (il 10% della giornata), fornisce 1/3 dei nutrienti di cui l’organismo ha bisogno e prevalentemente costituiti da zuccheri semplici e grassi saturi.

L’olio extravergine: l’ingrediente principe della focaccia alla genovese

Chi ha detto che in un regime alimentare sano ed equilibrato non debbano esserci carboidrati, magari anche lievitati e ben conditi come una fetta di pane con un filo d’olio o un pezzo croccante di focaccia? Di certo non i nutrizionisti amanti del cibo vero e cultori della Dieta Mediterranea. Ebbene, che sia “pane e olio” (emblema delle merende sane) o un pezzo di focaccia, è necessario che la nostra alimentazione sia completa di tutti i nutrienti e caratterizzata dai sapori tipici dell’italianità. Buona sia assoluta che accompagnata da un pezzo di parmigiano o da un companatico, la focaccia è apprezzata proprio per la sua versatilità Pensate che i genovesi la inzuppano persino nel cappuccino!

In questo articolo ve la proponiamo assoluta, per assaporarne il sapore autentico in qualsiasi momento della giornata. In questo modo si può apprezzare tutto il profumo dell’olio extravergine di oliva, dal sapore astringente e deciso: il biologico della linea Olio Sagra.

Curiosità: Rendere pan per focaccia!

L’origine del detto probabilmente risale al periodo medievale in riferimento al pane fatto con cereali poveri, anzichè con il frumento, poco lievitato, dei viandanti medievali che lo portavano con sè durante il viaggio. Si narra che fosse preferito alla classica pagnotta perché fosse più duro e resistente alle muffe per cui poteva essere inzuppato in qualsiasi momento durante il viaggio. Questi pani venivano cotti direttamente sulla brace e perciò chiamati focaccia (da focacius cotto sul fuoco) ed erano un prodotto molto meno pregiato del pane vero, quindi, “rendere pan per focaccia” significa proprio ricambiare un torto.

LA MERENDA DEI CAMPIONI!

Focaccia in teglia

Ingredienti

350g di farina 0 e 150g di farina di tipo 2 (potete usare anche una farina di tipo 1 o tutta 0);
350g di acqua
2,5g di lievito secco (oppure 7g del fresco);
10g di malto d’orzo in polvere
10g di sale fino
20g di olio extravergine di oliva biologico Sagra

Ingredienti per l’emulsione del condimento

50g di olio extra vergine biologico Sagra
30g di acqua
5g di sale fino
Origano o rosmarino per completare (una volta cotta)

Procedimento

Unire in una ciotola le farine e 325g di acqua, mescolare con una spatola o un cucchiaio e lasciare riposare per un’ora in una ciotola coperta da un canovaccio. Unire il lievito, il malto e la restante acqua e mescolare delicatamente affinché si assorba il tutto. Unire il sale e l’olio poco alla volta. Impastare energicamente con le mani o con la planetaria (con strumento a foglia) per almeno 10-15 min.

Coprire la ciotola con pellicola e lasciare raddoppiare l’impasto per 2-3 ore a temperatura ambiente. Riporlo poi in frigo per 12 ore nel ripiano più basso. Il giorno dopo, togliere l’impasto dalla ciotola, lasciarlo riposare 5 min sul piano di lavoro e lavorarlo ripiegandolo su se stesso finché diventi elastico e smetta di ritirarsi. Disporlo sulla teglia oleata usando le dita per distenderlo partendo dal centro verso i bordi. Preparare l’emulsione e cospargerla omogeneamente sulla superficie. Cuocere la focaccia in forno statico preriscaldato a 230 gradi per 25 min. Unire, una volta tolta dal forno, origano o rosmarino.

Gustate la vostra focaccia al posto del pane, per la merenda dei ragazzi o per rendere unici i vostri aperitivi!
Una fetta media da 60g di focaccia ha circa 180 calorie, 25g di carboidrati e 4g circa di proteine. Occhio al sale se siete ipertesi o avete problemi renali.