Scroll to top

Come evitare che l’odore dell’aglio persista sulle dita?

L’aglio è un buonissimo ingrediente e risulta spesso decisivo nel dare quel sapore in più ai piatti, è anche un grande alleato della nostra salute, è famoso fin dall’antichità per le sue proprietà antisettiche, digestive e depurative. Quando lo si cucina, è sempre bene togliere la radice centrale, chiamata anima, onde evitare che il suo sapore forte ritorni in bocca durante la giornata. Questo indipendentemente dalla cottura o meno dell’aglio stesso.

Una seccatura del cucinare con l’aglio è che, dopo averlo tagliato, il suo odore ti rimane sulle dita per secoli, nonostante lavaggi su lavaggi a base di sapone, detersivo, napalm e quant’altro.

 

Ecco come fare per evitare questo spiacevole inconveniente:

  • staccate l’aglio dalla testa, con tutta la buccia,
  • poggiatelo sulla spianatoia in maniera da rivolgere la parte concava verso il basso,
  • infine schiacciatelo con la lama del coltello.

 

In un batter d’occhio la buccia cadrà via da sola e voi, magari durante una cena romantica, non avrete più la preoccupazione di far svenire chi vi sta accanto con una semplice e dolcissima carezza.